Bullet journal: per iniziare

Bullet journal: per iniziare

Bullet journal, per gli amici bujo

“Per coloro che fanno liste, per coloro che prendono note, per coloro che prendono traccia e per quelli che disegnano.
È un sistema analogico per l’era digitale che ti aiuterà a tenere traccia del passato, organizzare il presente e pianificare il futuro”
(Ryder Carroll)

La definizione perfetta del Bullet journal è proprio quella data dal suo inventore, Ryder Carrol, ma in altre parole, si tratta di un’agenda totalmente personalizzabile perché, in realtà, è vuota!

Potete acquistare un quaderno ad hoc, con pagine bianche o puntinate (dotted pages), oppure un qualsiasi quaderno, e decidere cosa pianificare e annotare: un piano annuale (future log) nel quale riportare gli impegni importanti; un piano mensile seguito dai singoli giorni della settimana, nel quale riportare appuntamenti, eventi e qualsiasi altra attività;  ma anche, liste (collection) di libri da leggere, film da vedere, aspetti della vostra vita da tenere sotto osservazione (tracker), e ancora, pensieri, disegni e progetti di ogni genere, dando spazio a ciò che preferite, senza obblighi di seguire uno schema ben preciso. In pratica, un po’ come i miei diari del liceo solo che i giorni non sono gia stampati ma bisogna scriverli 😊.

Io ho iniziato per caso, perché la mia pargola mi ha regalato un bellissimo quaderno per la festa della mamma, sapendo che mi ci sarei buttata a capofitto. E così è stato! Ho studiato un po’ sull’argomento e ho deciso di utilizzarlo a modo mio; non per appuntamenti, visite mediche, commissioni quotidiane e simili (per questo tipo di eventi lascio il compito al digitale, con avvisi e promemoria!) ma per organizzare i miei tanti progetti e lavori, e per le mie amate liste!

Il mio bullet journal è uno “Scribbles that  matter“, un quaderno con le pagine numerate,  puntinate e spesse (da 100g/m²); due segnalibri; un anello per tenere la penna sempre a portata di mano; pagine iniziali per chiavi e indice e, alla fine, una pagina per testare i colori e le penne da utilizzare, una per tirare le somme e una tasca interna per avere con sé righello, post it, adesivi e altri oggetti utili.

Cosi, maniaca dell’ordine e delle liste dei to do, da scrivere e depennare, e del disegno in ogni sua forma, eccomi a progettare il mio primo bullet journal!

Ovviamente ho iniziato dell’attrezzatura: ho acquistato dei bellissimi stencil e ho testato penne e colori di vario genere nella apposita pagina alla fine del quaderno. Ho anche acquistato delle penne gel cancellabili che si sono rivelate utilissime!

 

Le copertine

Intestazione del bujo

 

Copertina dell’anno e capacità terapeutiche del disegno

In realtà, io avevo iniziato scrivendo 2018 e disegnando un cerchio semiaperto intorno alla data. Poi sono andata dal medico e nell’attesa mi sono fatta prendere un po’ la mano 😀
In compenso, però, mi sono rilassata e non mi sono accorta dello scorrere del tempo!
Poi l’indomani mattina ho fatto colazione con caffè e colori, massimo relax 😂

Future log

Come anticipato, il future log non è altro che il calendario annuale con la previsione degli eventi più importanti. Io ho disegnato tutti i mesi con le date nella pagina di sinistra e dodici riquadri, uno per mese, nella pagina di destra, nei quali ho elencato compleanni e altre date importanti.

Naturalmente, come per tutti i contenuti del bullet, questo è solo uno dei modi per fare un future log, ma in rete ne trovate tantissimi altri (e io ho già delle idee per il prossimo!).

Nota

È stato in questa fase che ho compreso l’utilità delle penne cancellabili, grazie alle quali ho risolto un bel pasticcio: avevo messo le date di Ottobre nel riquadro di Luglio!

 

Copertina del mese

Come per la copertina dell’anno, ci si può sbizzarrire come meglio si crede 😄

Agenda settimanale

Anche qui, come per tutto ciò che riguarda il bujo, ci sono decine di layout utilizzabili. Io ho iniziato da una settimana su due pagine, che lascia spazio al mercoledì e al fine settimana, giornate in cui mi dedico ai miei lavori di handmade. Negli altri giorni sono in ufficio e non mi serve ricordarlo 🙂

Come potete vedere dalla foto, ho anche acquistato, sempre da Amazon, dei bellissimi sticker che aggiungono un tocco in più ai miei disegni.

E ho utilizzato questa bellissima penna della Pentel, con punta a pennello (brush pen) per scrivere i nomi dei giorni e altri dettagli

Per concludere questo primo articolo è utile sottolineare che non è indispensabile corredare il proprio bujo con disegni, sticker, fotografie o altro, poichè il suo scopo è quello di organizzare e annotare le attività da tracciare; se peò vi piace anche disegnare, fare del collage, conservare i biglietti di cinema e teatro, fermare i momenti importanti della vostra vita con piccole foto e altro ancora, allora avrete modo di scatenare la fantasia raccogliendo tutto nel vostro bullet journal.

Informazioni sul bullet journaling

Come potrete immaginare, il web è ricco di idee sull’argomento, quindi non vi resta che cercare siti, pagine o gruppi Facebook e, naturalmente se vi va, seguire gli sviluppi del mio bullet!

 

Alla prossima!!!

Laura

 

 

 

 

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza dei "cookies", che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati. Inoltre questo sito utilizza Google Adsense come sistema di pubblicità per supportare le spese di manutenzione. Google Adsense è un servizio fornito da Google Inc. e utilizza cookie per pubblicare annunci sulla base delle precedenti visite dell'utente al nostro sito web. Google Adsense utilizza anche cookie DART per consentire a Google e ai suoi partner di pubblicare annunci in base alle visite di questo sito e di altri siti Internet. Per saperne di più e per disattivare tali cookie per gli annunci pubblicitari potete visitare la pagina per la disattivazione delle pubblicità di Google oppure potete visitare http://www.aboutads.info/choices/ per disattivare le pubblicità di Google e di altri fornitori. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi